Cos’è un pianeta abitabile

Giusto pochi giorni fa, la NASA ha annunciato la scoperta di ben sette pianeti rocciosi di dimensioni simili a quelle della Terra in orbita attorno alla piccola stella TRAPPIST1, tre dei quali sembrano essere nella “zona abitabile”. Insomma, abbiamo trovato la casa degli alieni?

 

Continua a leggere

La cosa più lontana che abbiamo mai visto

Usando il telescopio spaziale Hubble, gli scienziati della NASA hanno trovato, dalle parti del Grande Carro, una galassia lontanissima. Così lontanissima che è l’oggetto più lontano che sia mai stato trovato.

Questa galassia, chiamata GN-z11, è così lontana che la sua luce impiega 13.4 miliardi di anni a raggiungerci. Perciò, GN-z11 esisteva già “solo” 400 milioni di anni dopo il Big Bang. Per metterlo in prospettiva, se l’universo fosse una persona di 30 anni, avrebbe GN-z11 da quando aveva circa 11 mesi.

“È incredibile che una galassia così grande esistesse solo 2-300 milioni di anni dopo la formazione delle primissime stelle”, spiega Garth Illingworth dell’Università della California a Santa Cruz.

L’unico modo perché sia possibile è che GN-z11 crescesse molto velocemente. Infatti, sembra che formasse nuove stelle 20 volte più veloce della Via Lattea, pur rimanendo molto piccola (25 volte più piccola e 100 volte meno massiccia)..

Questa è solo la prima di queste antichissime galassie che troviamo: nel 2018 la NASA lancerà il telescopio spaziale James Webb, molto più potente di Hubble. Secondo Illingworth: “Questa scoperta mostra che il telescopio Webb troverà sicuramente molte altre giovani galassie, arrivando fino a quando si formarono le prime galassie.

 

Foto di copertina: Mike + Telescope, CC-BY-SA Michael Saechang, via Flickr. Some rights reserved.