Warning: preg_replace(): Unknown modifier '/' in /home/amorefis/public_html/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 331

Il Nobel per qualcosa di legato all’osservazione delle onde gravitazionali era una questione di quando più che di se. Ad ogni modo, si poteva sostenere che fosse troppo presto (ehm…): dopotutto le onde gravitazionali non erano proprio una sorpresa. E invece…

L’uomo dietro le onde gravitazionali

Anche io ho fatto l’avvocato del diavolo e ho fatto un po’ il tifo contro, usando come paragone l’altra grande scoperta di questo decennio: il bosone di Higgs. Il Nobel per la scoperta del bosone, infatti, era andato a due teorici, non appena la loro ottima idea era stata confermata da esperimenti. Il fatto importante (e discutibile) è che il premio non includeva le collaborazioni al CERN dietro a quella conferma sperimentale. Nel caso delle onde gravitazionali, la scoperta teorica sarebbe stata soprattutto di Einstein che, essendo morto, non può vincere. Perché premiare le onde gravitazionali allora?

C’è un’importante differenza fra queste due scoperte. Per il bosone, gli scienziati sapevano come cercarlo (costruendo un acceleratore giganterrimo), ma non sapevano se l’avrebbero trovato. La teoria di Higgs ed Englert era brillante, ma avrebbe potuto rivelarsi completamente sbagliata. Con le onde gravitazionali era l’opposto: ci si aspettava di trovarle (la relatività generale è piuttosto affermata), ma non come andarle a cercare.

Perciò il decisivo contributo di Weiss, Barish, e Thorne è andato nella costruzione di uno strumento per misurare quello che nessuno aveva capito come misurare. Ed era così una buona idea che altri osservatori per le onde gravitazionali (come l’europeo eLISA) seguono lo stesso principio di base. Ecco perché hanno vinto il Nobel.

Le strutture di LIGO facilities a Livingston (Lousiana, USA). credit Caltech/MIT/LIGO Lab

Quanto al mio candidato preferito (gli esopianeti!), mi sa che dovrò continuare ad aspettare, come ho fatto per il premio letterario di Dylan.

Per saperne di più
  • Perché non ha vinto tutto LIGO invece che solo tre persone? E nemmeno gli scienziati del CERN che hanno trovato il bosone di Higgs? Perché le regole per assegnare il Nobel sono pessime.
  • Più persone di quanto sia utile elencare hanno parlato delle onde gravitazionali in questo periodo. Mi limiterò ad indicare un paio di cose mie: questo post per le cose base, questo per una cronaca dell’annucio, e questo (coi cagnolini!) per chi cerca dettagli più profondi. E poi le mille risorse sul sito di LIGO.
  • Ci sono ovviamente anche tantissime risorse su YouTube: segnalo questo ottimo video di Veritasium su quanto assurdamente complicato sia stato misurare le onde gravitazionali; questo di PBS Space Time invece è, secondo me, semplicemente la migliore e più completa descrizione (ancora comprensibile) in giro.

Foto copertina: Una delle medaglie assegnate nel 1950 per la medicina ai ricercatori della Clinica Mayo del Minnesota. CC-BY-SA Scultore ed incisore: Erik Lindberg (1902), Fotografo: Jonathunder (2008-11-01) – Design della medaglia: Nobel Foundation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *