Potreste aver sentito che un buco nero “è una singolarità”. Se vi interessate di intelligenza artificiale, invece, potreste conoscere La Singolarità di quando verremo sorpassati dai robot. Perciò… ehm… robot dentro i buchi neri? In realtà ha tutto senso.

In matematica, una singolarità è un punto in cui una funzione fa qualcosa di singolare: diventa infinita, rompendo il suo consueto trantran. Prendiamo ad esempio la funzione 1/x. Quando x è 3 vale un terzo, quando x è 4 vale un quarto, è un qualche numero per qualunque x. Tranne 0. Non si può dividere per zero.

Quando una stella collassa in un buco nero, crea una singolarità diversa. Secondo la Relatività Generale, la massa piega lo spazio-tempo, più massa vuol dire più deformazione. Certe stelle hanno così tanta massa che, quando collassano, piegano lo spazio tempo fino a renderlo irriconoscibile. La materia, a quel punto, non può che cadere, avvicinandosi ad un singolo punto infinitamente piccolo ed infinitamente denso. Una singolarità gravitazionale, e la stella diventa un buco nero.

Ray Kurzweil è un famoso autore che scrive di tecnologia, che ha coniato “La Singolarità”. La Singolarità di Kurzweil è il momento in cui i computer diventeranno meglio di noi a progettare computer, che a loro volta creeranno computer migliori, accelerando sempre di più. Assomiglia un po’ all’accelerazione senza fine all’interno di un buco nero; e, come non possiamo vedere la singolarità di un buco nero, non possiamo prevedere cosa accadrà oltre La Singolarità. Perciò “La Singolarità” sarebbe tipo una singolarità. In più, il nome suona figo.

Quindi dove si può vedere una singolarità nel mondo reale? Sfortunatamente non si può proprio.

Le singolarità mostrano i limiti delle leggi fisiche. Prima di raggiungere quei limiti, però, si incontrano quelli materiali del mondo fisico. Prima di rompere le leggi astratte, si romperà qualcosa di concreto.

Per saperne di più

 

Cover photo: CC0 Pascal Laurent/pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *